RoscoArte

Principia Bruna Rosco

C’era una volta…

Sessanta dipinti di artisti dell’Estonia, ispirati alle fiabe dei fratelli Grimm, saranno esposti nella mostra “C’era una volta” che si inaugurerà sabato 4 giugno, alle ore 18.30, presso l’ex convento di San Francesco a Irsina. Contestualmente verranno esposti venticinque quadri di artisti italiani ispirati alle fiabe di Basile con la mostra “C’era una volta…Il Cacciatore di Fiabe – Il Basile e La Basilicata”. Tra questi “La cerva fatata” di Principia Bruna Rosco.

La progettazione  di “C’era una volta…Il Cacciatore di Fiabe” è stata ideata e concessa da Anna Elena Viggiano, creativa e progettista culturale lucana.

Non tutti sanno che le fiabe più famose del mondo sono nate, in realtà, in Basilicata: molti protagonisti degli scritti dei Grimm (come Cenerentola, Hansel e Gretel, il gatto con gli stivali, la Bella Addormentata nel bosco, Raperonzolo) nacquero nel ‘600 dalla penna del letterato Giambattista Basile, che raccolse nel suo “Cunto de li Cunti” le tradizioni fiabesche orali della Basilicata e della Campania. La mostra, organizzata con il patrocinio del Ministero della Cultura della Repubblica d’Estonia, dell’Ambasciata d’Estonia a Roma, del Centro Studi sull’Estonia e il Baltico dell’Università di Roma “Sapienza” e dell’Associazione Italia-Estonia, vuole sottolineare questo legame. E dimostrare che oggi si può anche invertire la tendenza: se per tanto tempo la Basilicata ha viaggiato, come le fiabe di Basile, in giro per il mondo, forse oggi è tempo che il mondo venga a scoprire la Basilicata.

Tiziana Vincenza Visconti • 1 giugno 2016


Previous Post

Next Post